Amore e sesso vaniglia: 7 segnali per distinguerlo

Il sesso o l’amore vaniglia è quel tipo di rapporto interno alla coppia che possiamo definire come monotono, di routine, classico e il più delle volte “noioso”. Non bisogna pensare a questo tipo di amore come ad una specie di conseguenza naturale, non è appannaggio soltanto delle relazioni lunghe e consolidate. Il sesso vaniglia esiste anche in relazioni appena cominciate, con pochi mesi di vita alle spalle. Così come non è questione di partner ma di intensità e gusti personali.

Cos’è l’amore vaniglia? Se hai sentito parlare di questo tipo di rapporto sessuale ma non sai ancora distinguerlo, ti sveliamo quali sono i segnali per riconoscerlo

Che cos’è il sesso vaniglia?

C’è chi lo definisce così: E’ come quando vai ad una gelateria e trovi una gran varietà di sapori nuovi ed esotici ma tu scegli sempre il classico gelato di alla vaniglia di sempre. Da qui il suo nome.

Ti rassegni a quello che già conosci per sicurezza e comodità. Esattamente l’opposto del appena nato BDSM, dove le tecniche di sottomissione, dominazione e il sesso più intraprendente la fanno da padrone.

Come faccio a sapere se sono intrappolata in un “amore alla vaniglia”?

Il sesso vaniglia non si identifica con la classica posizione del missionario, il suo raggio d’azione va molto oltre. Anche i rapporti orali fanno parte del sesso vaniglia sempre che facciano parte di quell’insieme di pratiche stabilite e assunte da te all’interno della tua zona di comfort sessuale. Ciò che distingue l’amore vaniglia è proprio l‘idea della meccanicità del rapporto e l’assenza di passione.

Non è questione di “cosa” ma di “come”, non esistono posizioni più o meno vaniglia, ma comportamenti e approcci. La coppia intrappolata al suo interno, smette di sentire ciò che fa, si sente arrivata, senza la necessità di spingersi oltre alla ricerca di nuove emozioni.

La sicurezza da un lato ma anche la noia, sono le due caratteristiche di questo sesso meccanico e privo di passione. La routine è la vera protagonista mentre la sorpresa e spontaneità abbandonano la coppia.

Di seguito, una lista con i 7 segnali più comuni riscontrati tra le coppie che vivono questo tipo di relazione:

1. Lo fate soltanto una volta

Fai sesso con il tuo partner ma una volta sola a rapporto, non ripeti mai.

2. La routine

Senti che il sesso è qualcosa di programmato e meccanico che non lascia spazio alla passione, alle volte preferiresti fare tutt’altro (anche stare davanti alla TV)

3. Incontri sporadici

Diminuiscono gli incontri sessuali di tipo casuale e non premeditati, il numero di rapporti diminuisce così come la loro durata.

4. Le posizioni

Non vi avventurate in più di due posizioni, missionario e qualche variazione con la donna sopra.
Non fate niente di nuove e non avete nemmeno voglia di scoprire nuovi orizzonti.

5. Pensi al sesso con altre persone

No, non significa essere infedeli, ma è un chiaro segnale di mancanza di passione. Il sesso con il tuo partner è diventato noioso e senti il bisogno di fantasticare per sopravvivere.

6. I baci

I baci appassionati, le carezze piene di sensualità, sono sempre più rari e non ricordi l’ultima volta che hai avuto voglia di passare 10 minuti a baciarlo/a.

7. La semplicità

Il desiderio di godere del sesso pienamente passa in secondo piano e ti accontenti della soluzione più semplice: facciamolo come al solito così finiamo prima.

L’amore vaniglia non è qualcosa di sbagliato in se stesso, ma può essere un segnale di allarme.
Un invito a riflettere sulla salute del tuo rapporto di coppia. Come spiegavamo prima, non è sbagliato praticare un sesso classico con il tuo partner, la posizione del missionario può essere anche la più sensuale e romantica delle posizioni, il problema sta nel come vivi questo momento e nel cercare di essere presente con il corpo e la mente. Non siamo delle macchine, quindi, non comportiamoci come tali, nell’amore a maggior ragione.

E allora cosa posso fare per evitare di cadere nella trappola dell’amore vaniglia? La risposta è semplice: lasciati andare! Non pensare alle regole prestabilite per il “Di solito facciamo così” o “so che questo gli piace”, meglio provare e sperimentare ogni tanto per scoprire un mondo ancora vergine di sensazioni.